Home Geo Open data previsioni meteo: il Centro europeo ECMWF renderà aperti e gratuiti...

Open data previsioni meteo: il Centro europeo ECMWF renderà aperti e gratuiti i suoi dati

Il centro europeo per le previsioni meteo ECMWF (European Centre for Medium-Range Weather Forecasts) va verso una politica di dati aperti e nuovi open data previsioni meteo saranno resi disponibili a breve. I grafici delle previsioni delle temperature a medio e lungo raggio, venti, precipitazioni, nuvolosità e onde oceaniche, sono solo alcuni dei dati che saranno resi disponibili. Eventi e condizioni atmosferiche estreme come attività dei cicloni saranno incluse tra i molteplici dati e grafici messi a disposizione.

Fino ad ora l’accesso completo a queste previsioni e grafici era limitato ai servizi meteorologici e idrologici nazionali degli stati Stati Membri e Cooperanti dell’ECMWF, ai membri del World Meteorological Organisation (WMO), e ad uso commerciale. Solo alcune carte e grafici erano disponibili gratuitamente.

Centinaia di queste carte e grafici verranno messi a disposizione gratuitamente e gli utenti potranno ridistribuire, anche per applicazioni commerciali a condizione che venga indicata come fonte ECMWF.  I grafici sono disponibili sotto la licenza Creative Commons (CC_BY 4.0).

Clicca qui per le condizioni utilizzo dei dati: https://apps.ecmwf.int/datasets/licences/general

Open data previsioni meteo MARS

Le modifiche significano anche un passaggio a una politica di dati aperti per le informazioni storiche nell’enorme archivio di dati dell’ECMWF: il Meteorological Archival and Retrieval System (MARS). MARS contiene centinaia di petabytes di dati che includono: previsioni recenti e passate, analisi, dati climatici e esperimenti di ricerca; rappresenta l’archivio più grande di questi dati nel mondo. Per maggiori informazioni su come avere accesso ai dati si contattare ECMWF qui: https://www.ecmwf.int/en/about/contact-us

Il ruolo di Copernicus

Il programma di osservazione della Terra dell’UE Copernicus (https://www.copernicus.eu/en), diversi elementi del quale sono implementati dall’ECMWF, ha attuato una politica di dati liberi e aperti sin dal suo inizio. Con molte migliaia di utenti, il programma offre una serie di esempi dei vantaggi che gli open data possono portare.

Al tempo del COVID-19

All’inizio della pandemia di COVID-19, un gruppo di epidemiologi hanno usato i dati sull’inquinamento atmosferico ottenuti dall’EU Copernicus Atmospheric Monitoring Service (CAMS) per investigare i legami tra il livello di inquinamento in una certa area, e il tasso di gravità dell’infezione da COVID-19. La politica in materia di dati aperti ha consentito al gruppo di accedere rapidamente e facilmente ai dati di cui aveva bisogno. Il Copernicus Climate Change Service (C3S) ha sviluppato un’applicazione che permette alle autorità sanitarie e ai centri epidemiologici di capire se la temperatura e l’umidità influenzano la diffusione del Coronavirus.

Utilizzo dei dati di MARS

MARS offre immense opportunità per l’apprendimento automatico, in cui un computer utilizza osservazioni o altri dati, per “apprendere” le relazioni tra diverse variabili. Se sono disponibili dati sufficienti per l’addestramento, l’apprendimento automatico può essere utilizzato per sviluppare strumenti numerici in grado di imitare sistemi complessi. In effetti, i ricercatori stanno utilizzando l’apprendimento automatico per studiare lo sviluppo di un “gemello digitale” del sistema Terra. Rianalisi e dati satellitari simulati dal deposito MARS sono stati fondamentali per questo lavoro.

I dati MARS abbinati a “big data” non meteorologici offrono il potenziale per applicazioni quasi illimitate attraverso l’apprendimento automatico, dagli effetti meteorologici sui mercati finanziari o sul comportamento dei consumatori a fenomeni nel mondo naturale come la migrazione degli uccelli.

Perché ECMWF si sta muovendo maggiormente verso gli open data?

Gli stessi Stati membri e cooperanti dell’UE e dell’ECMWF si stanno muovendo verso una politica di dati aperti. Nell’UE, il 16 luglio 2019 è entrata in vigore una direttiva sugli open data e il riutilizzo delle informazioni del settore pubblico, nota anche come “direttiva sui dati aperti”, incentrata sugli aspetti economici del riutilizzo delle informazioni e incoraggia gli Stati membri dell’UE a rendere disponibili quante più informazioni possibili per il riutilizzo. La direttiva introduce anche il concetto di dataset di alto valore (che include dati meteorologici), il cui riutilizzo è associato a vantaggi particolarmente importanti per la società e l’economia.

Per maggiori informazioni su come poter accedere e utilizzare i dati e i grafici visita il sito ECMWF  e l’archivio storico dei dati ECMWF.

Potrebbe anche interessarti: Osservazione della terra: il fumo degli incendi negli US raggiunge l’Europa

- Advertisment -

11° Puntata GeoSmartVoice - Ospite @dardisan Dario DI Santo, Managing Director at @FIRE_ita https://www.youtube.com/watch?v=xnrfB68vPu8
#energy ... #EnergyManagers #SmartCity #DigitalTransformation

🌿.@umbraflornews è la più grande realtà di produzione vivaistica dell’Umbria che ha a disposizione una nuovissima piattaforma che consente di ... archiviare dati di monitoraggio forestale. Scopri ➡ https://bit.ly/3snL55j

@GisAction @TeamDevTech @Esri @Esri_Nonprofit @ArcGISOnline

#EO @esa affida al consorzio guidato da @e_geos lo European Ground Motion Service – #EGMS per il #monitoraggio da #satellite dei movimenti del ... suolo.
#riskmap #riskmanagement #Copernicus #Sentinel
https://bit.ly/2XS9RfT

La trasformazione digitale del Paese è un lavoro di squadra: con una media di 250 adesioni al giorno, sono oltre 3000 le domande dei Comuni italiani ... che hanno aderito all’Avviso Pubblico per promuovere la diffusione di #Spid, @PagoPA e @IOitaliait . C’è tempo fino al 15 gennaio

SAVE The DATE! On February the 3rd at 10 AM the first #EO4GEO Webinar will take place, providing information about Urban Heat Islands and the ... importance of their identification in a spatial planning context. Register here http://www.eo4geo.eu/training-actions/identification-of-heat-islands-to-support-city-planning/

11° Puntata GeoSmartVoice - Ospite @dardisan Dario DI Santo, Managing Director at @FIRE_ita
Riflessioni ed approfondimenti sulla gestione ... dell’energia per generare valore a più livelli.
#energiaelettrica #energia #trasformazionedigitale #energymanagement
https://youtu.be/xnrfB68vPu8

#Digitaltwin #BIM #gaming e #geodata integrazione di tecnologie e dati. #eXtendedreality a Castelluccio di Norcia, Virtual Environment Eye per ... progettazione e realtime model #rendering
https://lnkd.in/dypgqf6
#digitalinnovation #3dmodel #ingegneria #progettazione #geospatial

2
Guarda di più...
- Advertisment -

ULTIMI POST

Le prime immagini dal satellite COSMO-SkyMed Seconda Generazione (CSG)

COSMO-SkyMed Seconda Generazione (CSG) diventa operativo rafforzando il ruolo e il contributo dell’Italia nel campo dell’Osservazione della Terra. Superata con successo la fase di test...

Corsi GIS 2021 online della Società Geografica Italiana

La Società Geografica Italiana, nell’ambito della formazione digitale, ha programmato un calendario di Corsi GIS 2021 online per l’anno 2021. Quattro proposte diverse con...

La digital transformation nelle smart city, webinar Link Campus University

La digital transformation nelle smart city. Link Campus University, partner di GEOsmartcampus, organizza il webinar gratuito "La Digital Transformation delle città. Come l'innovazione tecnologica e...

IQUII è alla ricerca di personale per strategie social e digital integrate

IQUII è alla ricerca di personale per strategie social e digital integrate da inserire nel Team. Chi è IQUII Nata nel 2011 IQUII è una Digital...