HomeCulturaFormazione CulturaAperte le iscrizioni per master di I livello in gestioni e valorizzazione...

Aperte le iscrizioni per master di I livello in gestioni e valorizzazione dei beni culturali

MASTER DI I LIVELLO “GESTIONE DEL PATRIMONIO MONDIALE E VALORIZZAZIONE DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI”
Il master, organizzato in collaborazione con l’Associazione Beni Italiani Patrimonio Mondiale con il patrocinio di Federculture, Symbola e Associazione per l’Economia della Cultura, mira a fornire tutti gli strumenti conoscitivi e gestionali necessari per la promozione e gestione di beni e attività culturali a livello internazionale, creando esperti che possano occupare ruoli di consulenza in istituzioni pubbliche o private.
Argomenti: LINGUE E LINGUAGGI, LINGUISTICHE, INTERPRETARIATO E TRADUZIONE, GLOBAL POLITICS & GOVERNMENT, BUSINESS ADMINISTRATION & INTERNATIONAL MANAGEMENT

Modalità di erogazione del Corso: Online e in presenza

OBIETTIVI E FINALITÀ

In particolare si intende:
organizzare e supportare le pratiche di promozione e gestione dei beni inseriti nella lista del Patrimonio Mondiale – nonché di elementi e siti oggetto di altri riconoscimenti UNESCO – ai più alti livelli di consulenza e specializzazione in ambito nazionale e internazionale, guardando altresì alle gestione dei beni culturali e naturali nelle aree di crisi.
Assicurare livelli di eccellenza nella predisposizione da parte dei soggetti proponenti di candidature per l’iniziale inserimento nella Tentative List, nelle Liste di salvaguardia dei beni immateriali e, più in generale, in percorsi di valorizzazione e gestione di beni e attività culturali in ambito internazionale.

Supportare istituzioni, soggetti pubblici e privati nel concorrere, con adeguati strumenti, al riconoscimento di particolare valore dei beni attraverso il possibile inserimento nella WHL, nei percorsi di inclusione nella Lista rappresentativa del patrimonio culturale immateriale dell’umanità e/o in altri rilevanti riconoscimenti a livello internazionale.
Supportare gli stessi soggetti – anche attraverso l’uso mirato di strumenti digitali avanzati e una specifica consulenza linguistica – nella valorizzazione e gestione di siti, elementi o attività culturali e nelle idonee forme di comunicazione nazionale e internazionale.
Offrire elementi adeguati di conoscenza delle convenzioni internazionali e della normativa di settore, nazionale e internazionale, della diplomazia culturale, nonché degli strumenti di programmazione e gestione comunitaria, per favorire il supporto e l’interazione qualificata con/per le istituzioni e altri soggetti, anche nell’ottica della costituzione di nuove imprese nel settore culturale.

PROGRAMMA DIDATTICO

Il master ha durata annuale. Il corso avrà inizio a gennaio 2021 e terminerà nel mese di settembre 2021. All’insieme delle attività previste corrisponde un volume complessivo di lavoro di 1.500 ore, pari a 60 CFU (Crediti Formativi Universitari: 1 CFU ogni 25 ore di impegno comprensive del tempo dedicato allo studio individuale per l’intero corso, di cui all’art.5 del D.M. 509/99 e del D.M. 270/2004).
Beni Italiani Patrimonio Mondiale, attraverso la disponibilità dei propri associati, potrà fornire opportune sedi per ospitare i discenti in tirocini.
Le lezioni si svolgeranno in modalità blended; da lunedì a giovedì, dalle ore 17:30 alle ore 20:30 in modalità telematica. Al termine di ogni modulo è previsto un weekend in presenza presso la sede di Roma dell’UNINT in via Cristoforo Colombo, 200 nei seguenti orari: venerdì dalle ore 9 alle ore 13 e dalle ore 14 alle ore 18 e sabato dalle ore 9 alle ore 13. In considerazione della situazione attuale derivante dal COVID-19, gli orari e le modalità di erogazione delle lezioni potranno subire delle variazioni. Parimenti, previo accordo con l’Associazione partner, gli esami potranno essere sostenuti in modalità telematica e non in presenza.

La frequenza è obbligatoria e non sono ammesse assenze oltre il 20% delle lezioni teoriche.

SBOCCHI PROFESSIONALI

Il master consente agli allievi di acquisire conoscenze relative alle metodologie, tecniche e conoscenze per esperti nella gestione e valorizzazione a livello internazionale di beni e attività culturali, con possibile inserimento in ruoli di consulenza in istituzioni pubbliche o private.
Il master prepara alle seguenti professioni: progettista culturale ed esperto di gestione di beni e attività culturali in ambito internazionale, curatore di eventi culturali internazionali.

A CHI SI RIVOLGE

Il master si rivolge a studenti e/o a professionisti del settore che siano in possesso di almeno una laurea triennale. Tra i professionisti, si rivolge ad operatori dell’amministrazione pubblica e provenienti dall’ambito privato che siano interessati ad acquisire crediti formativi necessari agli sviluppi di carriera.

DIRETTORI
Prof.ssa Sara Trucco, Professore associato in Economia aziendale UNINT

Arch. Maria Grazia Bellisario, già Direttore Ufficio UNESCO MiBACT e docente di Economia dei beni e delle attività culturali UNINT

TERMINE PER LE ISCRIZIONI
Per l’anno accademico 2020/2021 il termine per le iscrizioni è previsto il 30 novembre 2020.

(Fonte: Unint )

Potrebbe interessarti anche: Open Day del master in “Valutazione e gestione ambientale ed energetica delle imprese e del territorio”

#Ecoturismo, #turismosostenibile e responsabile https://giodit.com/2022/08/14/ecoturismo-turismo-sostenibile-e-responsabile/
#travel #socialmedia ...#startup #digitale #turismoresponsabile #travel #turismo

Remix, #meme e #UGC con Koji, #TikTok e #Instagram #Reels ...https://giodit.com/2020/11/20/social-media-trends-2021-remix-meme-e-ugc-con-koji-tiktok-e-instagram-reels/ #socialmedia #digitale #innovation #startup #storytelling

L'identikit del lavoratore delle piattaforme digitali: secondo i dati Inapp, rappresentano l'1,3 della popolazione di 18-74 anni, ovvero il 25,6% del... totale di chi guadagna tramite #internet . Per i tre quarti sono uomini, 7 su 10 hanno un'età compresa tra 30 e 49 anni #digitale

🚗💥 #Risarcimento #Digitale è la prima piattaforma dedicata alla gestione dei risarcimenti per gli #incidentistradali.
Con ...un'#assistenzalegale 👩‍⚖️ dedicata e la gestione dei documenti semplificata, ricevere un risarcimento non è mai stato così facile!
http://risarcimentodigitale.it

❓Pronto per la #trasformazionedigitale? ✅La Digital Rivers è presente per te! Contattami e ti farò vedere come aumentare le tue #vendite nel ...mondo del #digitale.
#lavoriamoinsiemepercrescerebene #innovazione #tecnologia #digitaltrasformation

Chronique de @CherkaouiN1 :
"La #Culture, le facteur X pour réussir sa #Transformation #Tech, #Digitale et #Data"
via @journaldunet

...https://www.journaldunet.com/solutions/dsi/1513517-la-culture-le-facteur-x-pour-reussir-sa-transformation-tech-digitale-et-data/

[1603] #Antwerpen #Digitale #schakelklok om je apparatuur aan- en uit te zetten, #ideaal om je #Lora (#Helium) #miner eens per dag te resetten. ...https://bit.ly/On_off_Clock

Chemie #Stofftrennung mit #Versuchen
https://youtu.be/aLhywGIKOdA
#Mindmapping #Schule #MINT #Unterricht #twlz #followpower #Chemie #Physik ...#Werkstoffkunde #Lernvideos #FlippedClasroom #bayernedu #Digitale #Bildung #Lehrer #DSGVO #Urheberrecht @YouTube
https://grosty.de

#Interoperabilität ist die Grundvoraussetzung für eine #digitale und #datenbasierte Gesundheitsversorgung von morgen. Ich habe mich deswegen sehr ...über die Einladung zur 4. Sitzung des @InteropCouncil @gematik1 gefreut @Doctolib_DE #eHealth #Digitalisierung

2

Staatssecretaris Alexandra van Huffelen heeft de Tweede Kamer geïnformeerd over de voortgang en te nemen stappen in het ‘Europese Digitale ...Identiteit raamwerk’. #digitale #identiteit #wallet https://www.digitaleoverheid.nl/nieuws/voortgangsrapportage-europese-digitale-identiteit/

Guarda di più...
- Advertisment -spot_img

ULTIMI POST