Home Geo Search and Rescue: online il Galileo Return Link Service Personal Location Beacon

Search and Rescue: online il Galileo Return Link Service Personal Location Beacon

Il primo Galileo Return Link Service Personal Location Beacon (PLB) sviluppato nell’ambito del progetto Helios finanziato da H2020 sarà rilasciato tra pochissimo tempo, nel dicembre 2020 in 18 paesi europei. Il sistema permette di attivare il servizio SAR – Search And Rescue – che permette di individuare gli utenti che hanno inviato la richiesta di soccorso ed inviare un messaggio di conferma di ricezione della richiesta stessa.

Orolia (società specializzata in servizi PNT – Positioning Navigation and Timing) ha lavorato in stretta collaborazione con l’Agenzia europea del GNSS (GSA) nell’ambito del progetto H2020 HELIOS, per dotare i beacon SAR, i trasmettitori di localizzazione d’emergenza, del rivoluzionario Galileo Return Link Service.

Dichiarato operativo nel gennaio 2020, il servizio Galileo Return Link è una caratteristica unica di Galileo – il sistema europeo di navigazione satellitare globale – che consente alle persone in difficoltà di ricevere un riconoscimento automatico che il loro segnale è stato ricevuto e la loro posizione è nota.

Come funziona?

FastFind ReturnLink PLB trasmette l’ID univoco dell’utente e la posizione GNSS tramite la rete globale dei satelliti di ricerca e soccorso Cospas-Sarsat. Quando una persona in difficoltà attiva il segnale di emergenza, i satelliti Galileo catturano il segnale e lo trasmettono a una serie di Ground Segment Facilities, vale a dire il Galileo Return Link Service Provider (RLSP) con sede a Tolosa. Una volta determinata la posizione della persona in pericolo, viene inviato un messaggio automatico attraverso i satelliti Galileo che conferma all’utente che la sua posizione è stata rilevata e che le informazioni sono state inoltrate alle autorità governative competenti. Con FastFind ReturnLink PLB la persona in difficoltà, sia a terra che in mare, vedrà una luce blu lampeggiante sul proprio beacon, circa 10-15 minuti dopo la conferma che il segnale di emergenza e la posizione del faro sono stati rilevati.

“Alla GSA, il nostro obiettivo è garantire che gli investimenti spaziali dell’UE e il nostro lavoro sui servizi Galileo apportino valore aggiunto ai cittadini. Con il primo beacon Search and Rescue distribuito in tutto il mondo grazie al progetto H2020 HELIOS, possiamo affermare con orgoglio che le nostre azioni hanno fatto la differenza per l’innovazione ma anche per i cittadini. Coloro che hanno bisogno di utilizzare questo segnalatore di posizione personale saranno rassicurati dal servizio di collegamento di ritorno ”ha confermato Rodrigo da Costa, Direttore Esecutivo di GSA.

Galileo il punto di svolta in SAR

L’impatto immediato di Galileo sulla ricerca e soccorso (SAR) è stato l’aggiunta di 26 nuovi satelliti, consentendo una maggiore copertura globale e un rilevamento più rapido della frequenza di emergenza a 406 MHz. Insieme al segnale robusto di Galileo, i beacon SAR offrono una maggiore precisione di posizionamento.

Lo sviluppo di Galileo fa parte dei preparativi dell’Unione europea per il potenziamento dell’ecosistema di ricerca e salvataggio (SAR) dell’organizzazione internazionale di localizzazione dei segnali di pericolo Cospas-Sarsat nell’ambito del programma MEOSAR, che richiede una nuova antenna terrestre e una rete di 72 satelliti GNSS, che unisce gli Stati Uniti GPS, i sistemi Galileo dell’UE e Glonass russo. Il servizio Return Link è una caratteristica unica fornita da Galileo nell’ambito del suo contributo a Cospas-Sarsat.

Un rafforzamento della fiducia

Inviando una conferma all’utente che il segnale di soccorso dal beacon è stato localizzato dal sistema Cospas-Sarsat e le informazioni sono state trasmesse alle autorità di ricerca e soccorso competenti, il servizio di collegamento di ritorno fornisce fiducia e rassicurazione alle persone in difficoltà quell’aiuto è in arrivo.

Chris Loizou, Vice President of Maritime presso Orolia, ha dichiarato: “La comunità di Search and Rescue conosce da tempo l’impatto sulla sopravvivenza dell’affrontare una situazione di emergenza da solo, sia come avventuriero solitario che come gruppo che si sente isolato a causa della mancanza di comunicazione con il mondo esterno. Il segnale di rassicurazione Return Link ridurrà le possibilità di decisioni avventate prese da coloro che sentono di non avere nulla da perdere, come lasciare il luogo di un incidente o tentare di nuotare verso la salvezza. L’impatto psicologico di sapere che l’aiuto è in arrivo non può essere sottovalutato e questo PLB fornirà una tranquillità inestimabile a chi è in difficoltà “.

Il servizio Galileo Return Link aumenta il tasso di sopravvivenza dando un importante impulso psicologico alle persone in difficoltà. Si stima da Cospas-Sarsatt che il sistema SAR internazionale, con il contributo del servizio Galileo Search and Rescue, salvi più di 2000 vite all’anno.

* I beacon abilitati per Galileo Return Service Link saranno finora disponibili nei seguenti paesi: Croazia, Cipro, Danimarca, Isole Faroe (DK) Francia, Germania, Grecia, Groenlandia (DK), Islanda, Irlanda, Israele, Italia, Lettonia, Liechtenstein, Norvegia, Svezia, Svizzera, Regno Unito.

Per maggiori informazioni: GSA
Potrebbe interessarti anche:

Open Innovation Challenge: la sfida su satelliti ed intelligenza artificiale

- Advertisment -

11° Puntata GeoSmartVoice - Ospite @dardisan Dario DI Santo, Managing Director at @FIRE_ita https://www.youtube.com/watch?v=xnrfB68vPu8
#energy ... #EnergyManagers #SmartCity #DigitalTransformation

🌿.@umbraflornews è la più grande realtà di produzione vivaistica dell’Umbria che ha a disposizione una nuovissima piattaforma che consente di ... archiviare dati di monitoraggio forestale. Scopri ➡ https://bit.ly/3snL55j

@GisAction @TeamDevTech @Esri @Esri_Nonprofit @ArcGISOnline

#EO @esa affida al consorzio guidato da @e_geos lo European Ground Motion Service – #EGMS per il #monitoraggio da #satellite dei movimenti del ... suolo.
#riskmap #riskmanagement #Copernicus #Sentinel
https://bit.ly/2XS9RfT

La trasformazione digitale del Paese è un lavoro di squadra: con una media di 250 adesioni al giorno, sono oltre 3000 le domande dei Comuni italiani ... che hanno aderito all’Avviso Pubblico per promuovere la diffusione di #Spid, @PagoPA e @IOitaliait . C’è tempo fino al 15 gennaio

SAVE The DATE! On February the 3rd at 10 AM the first #EO4GEO Webinar will take place, providing information about Urban Heat Islands and the ... importance of their identification in a spatial planning context. Register here http://www.eo4geo.eu/training-actions/identification-of-heat-islands-to-support-city-planning/

11° Puntata GeoSmartVoice - Ospite @dardisan Dario DI Santo, Managing Director at @FIRE_ita
Riflessioni ed approfondimenti sulla gestione ... dell’energia per generare valore a più livelli.
#energiaelettrica #energia #trasformazionedigitale #energymanagement
https://youtu.be/xnrfB68vPu8

#Digitaltwin #BIM #gaming e #geodata integrazione di tecnologie e dati. #eXtendedreality a Castelluccio di Norcia, Virtual Environment Eye per ... progettazione e realtime model #rendering
https://lnkd.in/dypgqf6
#digitalinnovation #3dmodel #ingegneria #progettazione #geospatial

2
Guarda di più...
- Advertisment -

ULTIMI POST

Le prime immagini dal satellite COSMO-SkyMed Seconda Generazione (CSG)

COSMO-SkyMed Seconda Generazione (CSG) diventa operativo rafforzando il ruolo e il contributo dell’Italia nel campo dell’Osservazione della Terra. Superata con successo la fase di test...

Corsi GIS 2021 online della Società Geografica Italiana

La Società Geografica Italiana, nell’ambito della formazione digitale, ha programmato un calendario di Corsi GIS 2021 online per l’anno 2021. Quattro proposte diverse con...

La digital transformation nelle smart city, webinar Link Campus University

La digital transformation nelle smart city. Link Campus University, partner di GEOsmartcampus, organizza il webinar gratuito "La Digital Transformation delle città. Come l'innovazione tecnologica e...

IQUII è alla ricerca di personale per strategie social e digital integrate

IQUII è alla ricerca di personale per strategie social e digital integrate da inserire nel Team. Chi è IQUII Nata nel 2011 IQUII è una Digital...