spot_img
HomeGeo-ITMappatura delle terre e del consumo di suolo

Mappatura delle terre e del consumo di suolo

Si è riunito a novembre il tavolo tecnico promosso dal progetto SIBaTer per la realizzazione di una mappatura in progress “per livelli stratificati” di dati riguardanti diversi profili territoriali e ambientali (dai dati catastali al consumo di suolo, dalla Superficie Agricola Utilizzata (SAU) al tipo di colture, alle imprese agricole, ecc…) di alcune aree pilota delle 8 Regioni del Mezzogiorno.

Obiettivo

L’obiettivo è quello di arrivare “per sottrazione” alla mappatura delle terre abbandonate/incolte e/o inutilizzate, attraverso l’integrazione/sovrapposizione di dati, mappe, ortofoto e cartografia a disposizione dei “big data-base” nazionali gestiti dagli Enti partecipanti al Tavolo.

Come specificato più avanti nell’articolo, l’importanza di questa mappatura è favorire la nascita di imprese sostenibili dal punto di vista ambientale e porre come obiettivo arrivare a zero consumo di suolo. Inoltre ci si augura anche di realizzare un livello di informazione statistica utile per le decisioni politiche in ambito di pianificazione territoriale.

Il Progetto SIBaTer

SIBaTer è il progetto di «Supporto istituzionale all’attuazione della Banca delle Terre» finanziato dal Programma complementare al PON Governance e Capacità istituzionale 2014-2020 (cofinanziato dai fondi strutturali e di investimento europei – fondi SIE).

E’ gestito da ANCI – Associazione Nazionale dei Comuni italiani, con il supporto tecnico della sua Fondazione IFEL – Istituto per la Finanza e l’Economia Locale.

I servizi sono prestati a titolo completamente gratuito e non comportano dunque alcun costo a carico dei Comuni che ne beneficiano.

Come si svolgerà la mappatura

Grazie all’accordo di collaborazione siglato con la Fondazione IFEL in house ANCI, ISPRA Istituto Superiore Per la Protezione e la Ricerca ambientale – autore fra l’altro del Rapporto annuale sul consumo di suolo in Italia, nonché National Reference Center del programma Copernicus (il programma di “osservazione della Terra” dell’UE) – ha assunto il ruolo di Partner scientifico di riferimento di SIBaTer per il coordinamento del lavoro di mappatura.

L’attività di mappatura sarà realizzata da un gruppo di lavoro misto ISPRA-SIBaTer, con la piena collaborazione dei Partners istituzionali componenti del “Tavolo tecnico di coordinamento della mappatura”, che metteranno a disposizione dati e metadati dei rispettivi DB: Servizio Catasto dell’Agenzia delle Entrate, ISTAT, CREA in house del Ministero delle Politiche Agricole, ISMEA Istituto di Servizi per il Mercato Agricolo Alimentare e AGEA Agenzia per le erogazioni in agricoltura.

Il campione sul quale sarà avviata la sperimentazione è costituito da 56 Amministrazioni comunali (Comuni singoli o associati in Unione o Comunità montana, oltre che Comuni facenti parte di GAL) ed è stato individuato nell’ambito dei Comuni che hanno aderito al Progetto SIBaTer, in modo da riguardare tutte le 8 Regioni del Mezzogiorno.

Perché è importante?

Con la mappatura si auspica di poter orientare ancora più efficacemente l’azione SIBaTer in coerenza con l’approccio progettuale che punta a favorire la nascita di imprese sostenibili dal punto di vista ambientale e allo 0 consumo di suolo; ma ci si augura anche di realizzare un livello di informazione statistica sui territori osservati che sia di interesse generale e che si possa utilmente proporre ad una riflessione pubblica.

Si tratta di un’attività sperimentale che ha ad oggetto dati ed informazioni non statici, ma da selezionare in progress e con i cui risultati SIBaTer spera di soddisfare i fabbisogni dei Comuni pilota, che hanno dimostrato grande disponibilità e impegno ma anche alte aspettative rispetto all’obiettivo di valorizzare terre pubbliche attualmente inutilizzate.

Per maggiori informazioni: SIBaTer
Potrebbe anche interessarti: Le novità di Site Scan per ArcGIS Flight, il software per il mapping da drone

#opendata #opengeodata #geodata lo stato dell’arte in #Italia #webinar @AgidGov @FormezPA
#digitale #innovazionedigitale #territorio #evento #PA ... #regioni #mappe #geospatial
https://lnkd.in/dX-Zhfgx

#Energia, #sostenibilità e #innovazione: al via la partnership tra @GruppoEnercom e Geosmartcampus

... https://www.geosmartmagazine.it/2022/01/17/energia-sostenibilita-e-innovazione-al-via-partnership-tra-gruppo-enercom-e-geosmartcampus/ via @geosmartcampus

#Decarbonizzazione: perchè le energie rinnovabili non bastano. I motivi sono tanti e li spiega l’ing. Di Santo.@dardisan, Managing Director at ... @FIRE_ita
#energia #ambiente
https://www.geosmartmagazine.it/2022/01/07/decarbonizzazione-perche-le-energie-rinnovabili-non-bastano/ via @geosmartcampus

#Monitoraggio #ambientale a basso costo e preciso, basato su #spettroscopia #NIR, #AI e #GIS
Lago è una soluzione realizzata e brevettata dalla ... startup innovativa LightScience all’interno del programma di accelerazione del Geosmartcampus
https://www.geosmartmagazine.it/2021/12/27/monitoraggio-ambientale-a-basso-costo-con-spettroscopia-nir-ai-e-gis/ @geosmartcampus

3D open data geologici per emergenze ed ambiente: video dal workshop GO-DEPTH (progetto #GO_PEG) ... https://www.geosmartmagazine.it/2022/01/03/3d-open-data-geologici-per-emergenze-ed-ambiente-video-go-depth/ via @geosmartcampus

Lo scorso 15 dicembre 2021 si è di fatto aperta la strada per la realizzazione della piattaforma nazionale #telemedicina che gestirà i servizi ... nazionali abilitanti per l’adozione nei territori.
#sanità #salute #innovazionedigitale #territorio
https://www.geosmartmagazine.it/2022/01/10/sanita-digitale-al-via-la-piattaforma-nazionale-di-telemedicina/

40 anni di terremoti in Italia: dalle mappe sismiche tradizionali alle dashboard in tempo reale, grazie alle centinaia di stazioni della Rete Sismica ... Nazionale (RSN) gestita dall’@INGVterremoti
#Terremoto #geofisica #vulcanologia #mappe
https://www.geosmartmagazine.it/2022/01/11/40-anni-di-terremoti-in-italia-dalle-mappe-sismiche-tradizionali-alle-dashboard-in-tempo-reale/ @geosmartcampus

Metodologie innovative per la tutela dei beni archeologici dai #rischinaturali
Articolo di Evelina Volpe e Luca Brocca (@CNR_IRPI)
#beniculturali ... #patrimonioculturale #cultura #archeologia #innovazione
https://www.geosmartmagazine.it/2022/01/07/metodologie-innovative-per-la-tutela-dei-beni-archeologici-dai-rischi-naturali/ @geosmartcampus

#formazione #innovazione #budget
Il budget: #corso metodologia e operatività, #imprenditori, top #management e #consulenti
#PMI #startup #innovative ... #imprese #spazio
13 e 14 gennaio 2022
https://lnkd.in/deuhBWxn

Osservazione della Terra e nuove professionalità: da @EO4GEOtalks la #skills strategy per guidare lo sviluppo di #competenze qualificate nel settore ... EO*GI.
#gis #geospatial #geodata #geo #earthobservation #geographicinformationsystems
https://www.geosmartmagazine.it/2022/01/03/osservazione-della-terra-e-nuove-professionalita-da-eo4geo/ @geosmartcampus

Guarda di più...
- Advertisment -spot_img

ULTIMI POST