spot_img
HomeGeo-ITLavoro GeoDati satellitari per la filiera Agrifood: call per innovatori lanciata da Fondazione...

Dati satellitari per la filiera Agrifood: call per innovatori lanciata da Fondazione Amaldi

Negli ultimi anni il settore Agrifood-Tech ha assunto in Italia un ruolo sempre più centrale. La forte tradizione agricola e gastronomica del nostro paese rappresenta da sempre un terreno fertile per la nascita di idee innovative in grado di interessare l’intera filiera.  In particolare, le tecnologie integranti i dati satellitari permettono di rispondere ai diversi bisogni del settore fornendo soluzioni a supporto di molteplici stakeholder, dal produttore fino al retailer.  Per facilitare la nascita di idee innovative che rispondano a questi bisogni, Fondazione E. Amaldi (FEA), in qualità di ESA Business Applications and InCubed+ Ambassador Platform for Italy (AP-IT), lancia la Call for Ideas “Space-Innovation for Agrifood-Tech: dallo Spazio alla filiera”, rivolta a tutti, studenti, università, start-up, PMI e grandi aziende che vogliono integrare l’utilizzo dei dati satellitari a vantaggio di una tecnologia già sviluppata.

Lo scopo della Call for Ideas è quello di incentivare la nascita di soluzioni innovative che facciano riferimento ad una delle seguenti Key Focus Areas:

  • Riduzione degli sprechi e sostenibilità
  • Tracciamento e monitoraggio della filiera
  • Riduzione del rischio e previsioni sul raccolto

La Call for Ideas dal punto di vista della sostenibilità contribuisce a 12 dei 17 SDGs dell’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile, in particolare agli SDGs: Zero Hunger (SDG 2), Good Health and Well-Being (SDG 3) e Responsible production and consumption (SDG 12) a cui fanno riferimento il maggior numero di start-up operanti nel settore.

SCENARIO

Il settore Agrifood-Tech italiano conta più di 100 start-up, molteplici stakeholder (tra istituzioni, aziende agricole, trasportatori, retailer, ecc.) e decine di investitori specifici. Inoltre l’ecosistema italiano conta in totale 143 investitori attivi tra private equity e venture capitalist che si sommano ai 197 tra incubatori e acceleratori in continua ricerca di idee innovative.  In questo contesto AP-IT mette a disposizione la propria expertise e il suo network di partners per diventare il punto di riferimento di investitori, stakeholder e nuovi imprenditori, con lo scopo di creare una community di attori interessati, realizzando così un match tra la domanda e l’offerta. A tale scopo questa Call for Ideas rappresenta un’opportunità unica per gli innovatori del settore di incontrare potenziali investitori e di favorire la nascita di collaborazioni trasversali ai due settori Agrifood-Tech e Spazio.

CHALLANGE

Le università, gli enti di ricerca e le aziende interessate a partecipare alla call sono invitate a proporre la loro idea inerente una delle seguenti 3 Key Focus Areas che racchiudono alcuni dei bisogni del settore Agrifood-Tech:

  • Riduzione degli sprechi e sostenibilità

Lo spreco di risorse in ambito agricolo è una delle problematiche più rilevanti del settore che non solo ha un impatto sull’economia delle aziende ma influisce anche dal punto di vista della sostenibilità. In Europa il 12% delle emissioni di gas serra derivano dall’agricoltura mentre a livello globale il 70% dell’acqua dolce è consumata in attività agricole. Inoltre, ogni anno centinaia di migliaia di chilometri quadrati di terreno fertile si perde per la mancanza di monitoraggio delle tecniche di conservazione e ripristino del suolo. A tal proposito il monitoraggio del terreno permette di ridurre gli sprechi di acqua e fertilizzante e consente di assicurare il periodo di riposo necessario al terreno prima della prossima semina. I dati satellitari permettono un monitoraggio costante dei campi coltivati che è fondamentale per garantire la sostenibilità del settore, favorendo ad esempio la riduzione dell’applicazione di azoto, l’utilizzo di irrigazioni smart o l’utilizzo di tecniche per la preservazione di terreno fertile.

  • Tracciamento e monitoraggio della filiera

Le frodi in ambito alimentare costituiscono un danno sia per l’economia nazionale che per la salute dei cittadini. In particolare, queste pratiche comprendono la sostituzione degli ingredienti di un prodotto con alternative di qualità inferiore. Le etichette alimentari inoltre possono essere distorte per fornire informazioni false e il prodotto può essere alterato o contraffatto. Queste frodi portano sempre ad un vantaggio economico a chi li commette a discapito del consumatore e in questi termini assicurare le origini del prodotto sullo scaffale (con particolare riferimento per i prodotti Made in Italy e i prodotti Bio), riducendo o eliminando la possibilità di frodi, ha un impatto significativo sul settore. Le tecnologie satellitari possono essere utilizzate a tale scopo per tracciare i prodotti lungo tutta la filiera garantendo la trasparenza dal campo alla tavola.

  • Riduzione del rischio e previsioni sul raccolto

Gli effetti climatici, la presenza di parassiti, e una non ottimale salute delle piante hanno spesso un impatto negativo sulla quantità e la qualità del cibo prodotto. Questo si traduce in fluttuazioni del mercato alimentare che hanno un impatto diretto su tutte le aziende del settore, influenzando principalmente le aziende agricole ma di conseguenza anche gli altri attori della filiera. Tramite i dati satellitari è possibile fornire informazioni sugli eventi climatici, i rendimenti o l’insorgenza di malattie fornendo alle aziende agricole un potente strumento di supporto alle decisioni per attenuare i rischi e attuare azioni di mitigazione delle perdite.

IL VALORE AGGIUNTO DEI DATI SATELLITARI

I dati satellitari integrati con altre tecnologie emergenti (come intelligenza artificiale, big data, blockchain, ecc.) dispongono di un forte potenziale innovativo per il settore Agrifood-Tech che interessa diversi attori lungo tutta la filiera. Dal monitoraggio dei campi, alla localizzazione del prodotto durante il trasporto fino al tracciamento della merce per garantirne la trasparenza, i dati satellitari possono essere utilizzati per rispondere alle molte esigenze del settore.

Osservazione della Terra (EO)

Le immagini satellitari possono essere impiegate per efficientare l’irrigazione e l’utilizzo di fertilizzante o per monitorare con alta precisione e in diverse bande le coltivazioni con l’intento di verificarne lo stato di salute. Altre applicazioni includono il monitoraggio dello stato del terreno dopo la raccolta, con il supporto di sensori a terra, per assicurare il periodo di riposo necessario prima della prossima semina o il rilevamento dei parassiti, in modo da limitare l’utilizzo di pesticidi solo ai casi di effettiva necessità. Queste applicazioni possono essere impiegate per produrre stime temporali sulla quantità del raccolto fornendo un supporto alle aziende agricole per la mitigazione dei rischi.

Navigazione Satellitare (SatNav)

I dati di navigazione satellitare possono essere utilizzati per migliorare la logistica dei raccolti e il trasporto del cibo, aiutando a preservare lo stato di salute del prodotto agricolo ma anche per tracciare i prodotti lungo l’intera filiera al fine di rilevare eventuali irregolarità.

Telecomunicazioni Satellitari (SatCom)

Le comunicazioni satellitari possono essere utilizzate per permettere la comunicazione in aree remote, in mare o alternativamente ai sistemi a terra quando questi risultano essere fuori uso. Possono essere usati inoltre per garantire la trasparenza e la tracciabilità dei prodotti, col supporto della tecnologia blockchain, o per fare da ponte tra i vari dispositivi che producono dati sul campo come le stazioni meteorologiche, i droni, i sensori e le macchine agricole.

REWARD

I 3 partecipanti che presenteranno la migliore e più innovativa idea avranno l’occasione di partecipare al nostro evento Dinner with Investors, una cena che prevede la partecipazione delle più visionarie personalità del panorama Agrifood-Tech nazionale e Europeo. Dinner with Investors sarà un’occasione unica di convivialità all’insegna di mentorship, visione e networking per conoscere i punti di vista dei maggiori protagonisti e innovatori del settore e per far validare la propria idea.

I vincitori della call for ideas saranno annunciati nel mese di settembre sui canali social della piattaforma ambasciatoriale ESA Business Applications Ambassador Platform for Italy.

COME PARTECIPARE

La Call for Ideas viene lanciata a partire dal 28 Maggio 2021, durante l’evento “Primavera dell’Innovazione 2021 – Dallo Spazio all’Agrifood-Tech” e si potrà inviare la propria idea fino al 30 Luglio 2021. La partecipazione è aperta a tutti; se sei uno studente, un ricercatore, un imprenditore o semplicemente un innovatore attendiamo la tua idea!

Per partecipare basterà inviare al team di AP-IT una email a info@iap-italy.it allegando un testo di massimo 30.000 caratteri nel quale si indichino Titolo dell’idea; Problema e Soluzione in una delle Key Focus Area risolti con l’uso di asset spaziali. Indicare la Key Focus Area non è obbligatorio; queste tematiche sono pensate esclusivamente per fornire delle linee guida e le idee che non rientrano nelle Key Focus Areas elencate, ma che prevedono l’integrazione di dati satellitari a vantaggio di una tecnologia innovativa in ambito Agrifood-Tech, verranno comunque prese in considerazione.

Per definire al meglio la vostra idea è consigliato che il contenuto del documento risponda alle seguenti domande:

  • Quale è il problema dei customer/user e come lo si intende risolvere?
  • Quale prodotto/servizio si vuole offrire?
  • Quale è il valore aggiunto del prodotto/servizio che si vuole offrire rispetto a quanto già presente sul mercato?
  • Quali sono i customer e gli user che beneficeranno dall’utilizzo di questo prodotto/servizio?
  • Quali asset spaziali si intendono integrare?
  • Quale è la dimensione del mercato che si intende aggredire?

(Fonte: ESA Business Applications Ambassador Platform for Italy)

Se questo articolo ti è piaciuto iscriviti alla newsletter mensile QUI

Leggi anche:

International Smart City School con CFP e CFU, iscrizioni gratuite ... https://www.geosmartmagazine.it/2021/11/24/international-smart-city-school-con-cfp-e-cfu-iscrizioni-gratuite/ a través de @geosmartcampus

The GO-PEG Workshop 2021 will be start at 09:30 AM
#3D #geospatial #opendata per #ambiente ed #emergenze - use case del progetto GO-PEG
#opengeodata... #3dmodel #research #inspired
https://lnkd.in/dzk-96He

#Satellites #SAR e #groundmotion
Immagini #satelliti per #monitoraggio #territorio e #costruito. #webinar http://CATALYST.Earth @sysdecoItalia su ... #rischi #RealEstate #assicurazioni #earthobservation #cantieri #reti #autostrade #viadotti #ponti #ferrovie
https://lnkd.in/duV6PmTz

🎉We welcome @geosmartcampus as a new Associated Partner of EO4GEO. 🛰️Our new partner is a #Digital_Geography_Accelerator for #Startups & ... #SMEs
Read more on 👉https://www.geosmartcampus.it/it/

#CyberSecurity 2.0", è il tema affrontato da Nicola Mugnato Founder and General Manager of Gyala nel #Webinar della Geosmart Academy del ... GEOsmartcampus. Buona visione!
#cybersecurityawareness #cyberattack #cyberdefense #CyberResilience
https://youtu.be/huQMOGvg548

"Metodologia #AGILE e #Framework #SCRUM" #webinar free GEOsmartcampus #Digital #Academy
✔23 novembre 2021 – ore 14:30 – 15:30
Relatore Stefano ... Bortoli di SwitchUp Group @SwitchUp013
#formazione #innovazione #Management #ProjectManager #ProjectMethods
https://www.geosmartmagazine.it/2021/11/22/metodologia-agile-e-framework-scrum-webinar-gratuito/

💡 #IoMobilityWorld e #IoMobilityAwards per la mobilità del futuro ... https://www.geosmartmagazine.it/2021/11/19/iomobility-world-internet-of-mobility-e-iomobility-awards/ via @geosmartcampus

#PROGRAMMA #GISDay “Il #GIS e la condivisione dei dati nel tempo della pandemia”
PROGRAMMA COMPLETO e REGISTRAZIONI 👇👇👇
... https://lnkd.in/dMtsWtWx

I prossimi appuntamenti del Corso per #Mobility #Manager e Piano Spostamenti Casa Lavoro
Per iscriversi https://lnkd.in/dUFdtWad
I moduli già ... realizzati sono disponibili in FAD asincrona
#mobiltà #mobilitymanager #sostenibilità #ambiente #mobilitàsostenibile #smartcity #greencity

Guarda di più...
- Advertisment -spot_img

ULTIMI POST