HomeGeo-ITEventi GeoMonitoraggio satellitare di infrastrutture critiche con tecnologia radar

Monitoraggio satellitare di infrastrutture critiche con tecnologia radar

Si svolgerà il 28 ottobre 2021 il primo appuntamento online con il progetto SICt – Sicurezza delle Infrastrutture Critiche transfrontaliere – dal titolo “Il monitoraggio radar satellitare: aspetti generali e applicazioni nell’ambito del progetto SICt”. Secondo appuntamento online il prossimo 11 novembre. La partecipazione è gratuita, raccomandata la pre-registrazione.

Informazioni sull’evento

Il team del progetto SICt propone ai suoi stakeholder e agli interlocutori interessati il webinar “Il monitoraggio radar satellitare: aspetti generali e applicazioni nell’ambito del progetto SICt”, articolato in due momenti informativi e formativi che illustreranno gli avanzamenti e le acquisizioni del progetto nel campo del monitoraggio radar-satellitare per la sicurezza delle infrastrutture critiche transfrontaliere.

Il programma prevede due lunch – webinar, che si svolgeranno dalle ore 12.15 alle 13.30:

  • Giovedì 28 ottobre 2021 – Il monitoraggio da satellite: aspetti generali, applicazioni e vantaggi
    • Introduzione – Andrea Zaccone – Regione Lombardia
    • Aspetti generali e applicazioni dei dati SAR – Fernando Bellotti – Tre Altamira
    • Vantaggi e peculiarità delle diverse costellazioni – Tazio Strozzi – GAMMA Remote Sensing
    • Domande e interventi dei partecipanti
  • Giovedì 11 novembre 2021 : I dati satellitari al servizio del territorio nell’ambito del progetto SICt
    Contributi di SUPSI, Tre Altamira, Regione Lombardia

    • Introduzione – Christian Ambrosi– SUPSI
      Strategie di analisi dei rischi e monitoraggio del territorio e delle infrastrutture nell’ambito del progetto SICt – Dorota Czerski e Alessandro De Pedrini – SUPSI
    • Esempi di monitoraggio di infrastrutture critiche – Ferdinando Bellotti – Tre Altamira
    • Analisi di particolari situazioni nell’area alpina lombarda – Massimo Ceriani – Regione Lombardia -Progetto Amalpi 18
    • Domande e interventi dei partecipanti

Per ragioni organizzative è cortesemente richiesta la preiscrizione, puoi farla QUI.

Il programma dettagliato e i link per accedere ai webinar saranno inviati con email in prossimità delle date di svolgimento.

Operazione cofinanziata dall’Unione Europea, Fondo Europeo di Sviluppo Regionale, dallo Stato Italiano, dalla Confederazione elvetica e dai Cantoni nell’ambito del Programma di Cooperazione Interreg V-A Italia-Svizzera.

Il progetto SICt “Sicurezza delle Infrastrutture Critiche transfrontaliere”

Il progetto mira ad accrescere la condivisione di conoscenze e informazioni sulle Infrastrutture Critiche transfrontaliere mediante la realizzazione di sistemi di monitoraggio congiunto e procedure di comunicazione IT-CH. Il cambiamento atteso riguarda il rafforzamento delle capacità congiunte di governo del rischio legato ad eventi che possono danneggiare in parte o totalmente la continuità di servizio di infrastrutture critiche di trasporto di interesse transfrontaliero.

Gli strumenti e le strategie in uso presso i due stati comportano differenze di interfaccia che rendono meno immediata ed efficace la comunicazione e la progettazione di misure preventive condivise e coordinate.

La strategia di azione attuata dal progetto consiste nel migliorare l’efficacia di un sistema di prevenzione comune atto a ridurre l’impatto in caso di eventi che investono una sorta di “zona franca” transfrontaliera.

L’acquisizione e lo scambio di informazioni selezionate e omogenee tra i due Stati, consentiranno di intraprendere adeguati processi decisionali finalizzati a raggiungere una maggior efficacia in termini di risposta coordinata all’evento. Inoltre, lo sviluppo di un approccio cooperativo e collaborativo potrà consentire una gestione ottimale delle risorse sul territorio transfrontaliero relativamente alla conoscenza, integrazione e condivisione di mezzi e strumenti e un superamento di pratiche interne ai confini nazionali nell’interesse di entrambi i Paesi.

Recentemente il Progetto SICt ha avviato due tavoli tecnici con gli stakeholder interessati, per l’analisi di due scenari di studio, il primo relativo al Deragliamento di un convoglio ferroviario sull’asse Luino- Bellinzona, il secondo a una Nevicata intensa sull’asse Lugano – Como.

L’obiettivo è quello di individuare le principali problematiche o situazioni che influenzano le strategie di risposta all’emergenza e che possono quindi beneficiare di forme collaborative transfrontaliere di risposta e ripristino. I due casi studio saranno analizzati al fine di generalizzarne i risultati ed applicare le soluzioni e/o i miglioramenti identificati in contesti simili ma diversi.

L’analisi degli scenari, gli avanzamenti del progetto, nonché le possibili sinergie con altri progetti del Programma Interreg e l’illustrazione di esperienze internazionali in materia di resilienza delle Infrastrutture critiche sono stati al centro del Convegno internazionale – mid term conference “Costruire la resilienza delle Infrastrutture critiche transfrontaliere – Learn global to act local” organizzato nelle giornate dell’1-2 ottobre 2020 con il coordinamento di SUPSI.

Visita il sito del progetto

Leggi anche:

WeRoad: viaggi on the road per Millennials. L’#intervista a Erika De Santi ...https://giodit.com/2018/08/30/weroad-viaggi-on-the-road-per-millennials-intervista-a-erika-de-santi/ #socialmedia #digitale #innovation #travel #blog #community #storytelling #medeinItaly

Reply_DE: Das gesamte Potenzial von Kreativität & Technologie nutzen. Ganzheitliche Experiences entwerfen, die das Wachstum von Unternehmen ...ermöglichen, bei denen der Mensch im Mittelpunkt steht. Das ist unsere Arbeitsweise.

Das ist die Reply #DigitalE…

💥 Un anno di TikTok. Nella classifica 2022 c'è anche #SamanthaCristoforetti

>>> https://t.me/GioDiT/2207 <<<
In diretta dal ...canale #Telegram #GioDiT

#TikTok #socialmedia #digitale #storytelling #tech #innovation #app #video

[#HACKATHON💡] Nos #étudiants en Bachelor Business 3e année sur les campus de #LaRochelle, #Tours et #Orléans ont participé à un Hackathon sur... le thème de la transformation #digitale.

Leur challenge👉 digitaliser l'offre d'une agence immobilière ! 💻

#Excelia #communication

Fai con noi un grande Rush Finale del 2022! Per questo prossimo 2023, creiamo insieme delle fondamenta solide per una diffusione #digitale sempre ...più capillare sul territorio. Scopri le nostre soluzioni #Voip e #connettività! Contattaci: commerciale@voipvoice.it, 0550935400

Ben 65 le candidature pervenute, che concorrono al primo premio dedicato alla comunicazione e informazione digitale.

Un'iniziativa firmata da PA ...Social e giunta alla terza edizione.
#9dicembre #pasocial #Digital #digitale #socialmedia
👇
https://velocitamedia.it/smartphone-doro-2022-2/

✍🏻 𝐏𝐚𝐫𝐥𝐚𝐧𝐨 𝐝𝐢 𝐧𝐨𝐢!
“Il #digitale, le nuove tecnologie e i #giovani talenti rappresentano i punti cardine ...su cui rilanciare l’ecosistema del nostro Paese”.
@Adnkronos #PremioANGI👉🏻https://www.adnkronos.com/oscar-dellinnovazione-a-roma-i-premi-angi-ai-giovani-imprenditori_1vVbWn9Ai8kIjbENyrOwjR

#Hannover Die Landesinitiative #StartupNiedersachsen und die Förderbank #NBank haben die besten Jungunternehmen des Jahres gekürt. Sieben von 13 ...#Startups wurden in dieser Woche für #digitale #Innovationen ausgezeichnet. Die digitale News: http://www.hansenews.de

Anche quella #digitale è #violenzadigenere, un incontro per approfondire. @comunicattive ...https://www.radiocittafujiko.it/anche-quella-digitale-e-violenza-di-genere-un-incontro-per-approfondire/

📻Retrouvez le podcast #ParlonsEconomie de @RadioLAC avec M. Mohamadou DIALLO, DG de @ciomag et Président du Comité d'Organisation @lesatda🌍

...Quel rôle pour Genève dans la transformation #digitale en #Afrique ?

Partie 1▶️https://bit.ly/3iJEnWN
Partie 2▶️https://bit.ly/3VL6uDI

Guarda di più...
- Advertisment -spot_img

ULTIMI POST