HomeCulturaTecnologia Heritage BIM (HBIM) per il modello 3D della domus di Arianna...

Tecnologia Heritage BIM (HBIM) per il modello 3D della domus di Arianna a Pompei

Nuove Tecnologia Heritage BIM (HBIM) per il monitoraggio dello stato di conservazione dei manufatti archeologici: al via i rilievi laser scanner per il progetto Heritage BIM (HBIM) e la realizzazione del modello 3D della domus di Arianna a Pompei.

Al via nuove attività di ricerca sperimentali che vedono il Parco archeologico di Pompei, ancora una volta, campo privilegiato di applicazione delle nuove tecnologie di conservazione e monitoraggio delle strutture archeologiche: stavolta l’obiettivo sarà la creazione di un modello 3D in BIM.

Nel mese di novembre sono iniziate le prime attività di rilievo con laser scanner della domus di Arianna, i cui dati confluiranno in una piattaforma HBIM, che per la prima volta sarà applicata al contesto archeologico pompeiano.

HBIM è acronimo di Heritage Building Information Modeling, una tecnologia che consente di acquisire informazioni per la gestione digitale integrata dei processi di conservazione, programmazione e manutenzione del sito, nell’ottica di una sempre maggiore sostenibilità economica e ambientale nella gestione del patrimonio archeologico.

Avere a disposizione un modello digitale BIM implementabile di una domus o edificio archeologico permette di disporre di un database interoperabile da interrogare (con l’ausilio di strumenti informatici dedicati al facility management) per pianificare in modo strategico le operazioni di manutenzione e gestire in maniera ottimale: il monitoraggio del degrado, anche strutturale, dell’edificio, attraverso un confronto informatizzato tra un dato inserito nel modello digitale e lo stesso dato rilevato in tempo reale tramite sensori; la pianificazione degli interventi di restauro; la catalogazione delle informazioni legate all’opera, che vengono in questo modo preservate tramite un archivio digitale in cloud; la simulazione degli effetti di eventi catastrofici (ad es. i terremoti).

Il progetto è realizzato dal Parco archeologico di Pompei assieme all’Università Federico II di Napoli, che dal 2010 ha seguito per il sito di Pompei i progetti di miglioramento dell’accessibilità “Pompei accessibile”, “Accordo Deloitte” e “Enhancing Pompeii”, dal Politecnico di Milano che conduce da anni ricerche sul superamento dei modelli tradizionali di archiviazione dei dati e sulla costruzione di piattaforme interoperabili per i beni culturali e dall’Istituto di Scienze del Patrimonio Culturale del CNR, con una consolidata esperienza di ricerca sull’impiego delle tecnologie ICT per la conoscenza, conservazione e fruizione del patrimonio culturale.

L’obiettivo del gruppo di ricerca, che vanta un approfondito know-how sui temi del restauro, miglioramento della fruizione del Parco archeologico pompeiano e delle tecnologie abilitanti per i patrimoni culturali, è di portare a compimento l’idea progettuale di un prototipo di piattaforma digitale HBIM calata su un’insula del Parco archeologico pompeiano in 6 mesi, per definire in una seconda fase la sperimentazione del risultato prototipale e la relativa dimostrazione di funzionalità.

L’attività prevede il coinvolgimento di docenti e giovani ricercatori da impiegare nell’attività sul campo e si avvarrà della consulenza del Distretto tecnologico Stress, per la realizzazione di rilievi e indagini diagnostiche non invasive, e per l’elaborazione della piattaforma digitale, della società Acca Software, sviluppatrice dei programmi Edificius e usBIM, grazie ai quali i componenti della ricerca hanno già sperimentato soluzioni per l’implementazione dei programmi finalizzati alla lettura, all’archiviazione dati e all’interpretazione del patrimonio culturale.

(Fonte: Pompeii)

Leggi anche:

#Buongiorno a tutti da Modena La #primapagina della #GazzettadiModena Pronta in #edicola e in edizione #digitale sfogliabile su tablet smartphone e ...Pc Oggi in omaggio GAZZETTA TV settimanale dedicato ai programmi tv e al mondo dello spettacolo http://gazzettadimodena.gelocal.it/modena/prima?ref=hfmomohm-16

Inarcheck accelera sul digitale: integra la blockchain ai propri servizi - Blockchain Italia #inarcheck #accelera #digitale #integra #blockchain ...#propri #servizi #italia #1luglio https://parliamodi.news/article/aHR0cHM6Ly9ibG9ja2NoYWluaXRhbGlhLmlvL2luYXJjaGVjay1hY2NlbGVyYS1zdWwtZGlnaXRhbGUtaW50ZWdyYS1sYS1ibG9ja2NoYWluLWFpLXByb3ByaS1zZXJ2aXppLw==

#Digitale #paspoort https://youtu.be/C_i3lHX6PGE,het #gevaar dat “#koning-#koningin-#koningshuis”zullen #misbruiken om u #VleugelLam worden ...#regering(75 lui waar”koning”lid & hoofd is #grondwet
42)”koningshuis”reist zonder enige #controle(techniek na 1-5-1999😢)”#pedofielen”of #genen😉.

4

Ein Erfolg für #Bitcoin und die #digitale Zukunft von #Europa!
Danke für Ihre Arbeit @DrStefanBerger 👏🏻
#MiCA #EU #trilog #

Stefan Berger @DrStefanBerger

MiCA Trilog: Durchbruch! Europa ist der erste Kontinent mit einer Krypto-Asset Regulierung. Parlament, Kommission & Rat haben sich auf ...ausgewogene #MiCA geeinigt. Für mich als Berichterstatter war wichtig, dass es hier keine Verbannung von Technologien wie #PoW gibt /1

Innovazione, giovani & futuro: Young Innovators Business Forum di ANGI ...https://giodit.com/2022/06/29/innovazione-giovani-futuro-young-innovators-business-forum-di-angi/ #socialmedia #digitale #innovation #startup #bigdata #blockchain #SmartCity #sostenibilità #travel #agritech

WeRoad: viaggi on the road per Millennials. L’intervista a Erika De Santi ...https://giodit.com/2018/08/30/weroad-viaggi-on-the-road-per-millennials-intervista-a-erika-de-santi/ #travel #socialmedia #digitale #innovation #startup

📌 Sono lieto di condividere il servizio sulla rete televisiva nazionale di #TGCOM24 #Mediaset circa lo speciale dello Young Innovators Business ...Forum a Palazzo Mezzanotte
🚀 Uno straordinario successo con le istituzioni e gli attori su #innovazione #digitale
@lucarallo @androm

Mon #interview sur les enjeux de la #diplomatie #digitale et le role majeur du #MAE Maroc Diplomatie 🇲🇦 pour assurer la #souverainetenumerique ...et réussir la #digitalisation du #maroc https://www.youtube.com/watch?v=gl7of3VU-_E

Le professioni del futuro: su Internet è boom di digital marketer
...https://www.toptrade.it/featured/le-professioni-del-futuro-su-internet-e-boom-di-digital-marketer/
#professioni #internet #digitalmarketer #online #interconnessione #web #digitale #risorse #professioni #digitalizzazione #dati #connessione #retefissa #retemobile #clienti

Guarda di più...
- Advertisment -spot_img

ULTIMI POST