HomeGeo-ITIl Rapid Mapping del Copernicus Emergency Management Service compie 10 anni

Il Rapid Mapping del Copernicus Emergency Management Service compie 10 anni

Il 27 aprile 2022 il Copernicus Emergency Management Service (CEMS) ha segnato un importante anniversario. sono infatti trascorsi dieci anni da quando il servizio Rapid Mapping è stato attivato per la prima volta!

Nell’ambito della GMES Initial Operations phase (il nome originale del componente Copernicus del Programma spaziale dell’Unione Europea), il Copernicus Emergency Management Service è stato il primo servizio ad essere dichiarato pienamente operativo e, all’interno del suo portafoglio prodotti, Rapid Mapping (RM) è stata la prima linea di prodotti per iniziare a servire gli utenti.

Copernicus Rapid Mapping time line
Cronologia degli eventi chiave che hanno portato alla prima attivazione del Rapid Mapping del Copernicus Emergency Management Service.

Da allora, il servizio non ha mai smesso di evolversi per servire meglio i propri utenti ed è diventato un riferimento per l’ecosistema di gestione delle emergenze.

Copernicus Rapid Mapping numero attivazioni
Attivazioni per anno del CEMS Rapid Mapping.

Copernicus Emergency Management Service, un servizio unico con copertura globale

Essendo stato sviluppato nell’ambito del progetto di ricerca e sviluppo SAFER finanziato dall’UE, il CEMS era ed è rimasto unico sin dal suo lancio. È diventato il gold standard per i prodotti cartografici satellitari “science-based” e “quality-controlled”, per supportare i gestori delle emergenze e gli operatori umanitari in Europa e nel mondo.

CEMS in numeri

  • 572 attivazioni del servizio di Rapid Mapping dal 2012 ad oggi;
  • 24H/365 giorni di operativa continuativa;
  • Più di 5.500 mappe consegnate;
  • 120 paesi e territori coperti dall’attivazione di Rapid Mapping (RM).

Negli ultimi dieci anni, il componente Rapid Mapping di CEMS ha fornito più di 5.500 mappe in 572 attivazioni individuali (al 19 aprile 2022) a utenti di tutto il mondo. Gli utenti del servizio includono lo European Emergency Response Coordinating Centre of the European Commission, le istituzioni europee che partecipano al meccanismo di protezione civile dell’UE (EUCPM) e gli organismi delle Nazioni Unite come il World Food Programme. Complessivamente, CEMS ha fornito prodotti di mappatura per coprire i disastri in quasi 120 paesi e territori!

Copernicus Rapid Mapping numero di paesi

Nell’ultimo decennio, i prodotti CEMS Rapid Mapping hanno dimostrato la loro efficacia nel supportare la gestione dei disastri e gli aiuti umanitari in tutto il mondo e per tutti i tipi di disastri, inclusi:

  • terremoti (in Croazia, Haiti, Indonesia, Italia centrale, Nepal, Turchia e altri); tsunami (in Indonesia);
  • incendi (in tutta Europa, ma anche in Australia, Bolivia, Messico, Bangladesh, Libano e persino Groenlandia);
  • inondazioni (in tutta Europa, ma anche in Mozambico, Malawi, Togo, Uganda, Niger, Nigeria, Gibuti, Somalia, Zimbabwe, Australia, Timor-Leste, Sri Lanka, Afghanistan, India, Myanmar, Iran, Tagikistan, Vietnam, Giordania, Messico , Colombia, Nicaragua, Honduras Perù e, ultimo ma non meno importante, negli Stati Uniti);
  • infortuni sul lavoro (a Beirut, Libano, Bulgaria, Francia, Cechia, Lussemburgo, Madagascar);
  • uragani, tifoni e cicloni (nelle Filippine con Hayan, ad Haiti con Matthew e Irma, negli Stati Uniti con Florence, Harvey, Irma, Matthew e Michael, nei Caraibi e in Centro America con Iota e Dorian, nonché in Mozambico con Idai e Kenneth),
  • eruzioni vulcaniche (Etna in Italia, Anak Krakatau in Indonesia, Taal nelle Filippine, Cumbre Vieja a La Palma, Tonga, La Soufriere a St Vincent, Fuego in Guatemala, Fogo a Capo Verde, Nyiragongo nella Repubblica Democratica del Congo).
  • Molte le attivazioni sono state attivate in risposta alle crisi umanitarie (in Myanmar e Bangladesh, Iraq, Giordania, Repubblica Centrafricana, Nigeria o Afghanistan).
  • Ci sono state anche attivazioni legate a smottamenti, colate di fango, tempeste di vento e cadute di alberi, bufere di neve; anche focolai di malattie e pandemie (COVID-19, Ebola).
Copernicus Rapid Mapping mappa terremoto Croazia
Mappa del CEMS Copernicus per la catastrofe in Croazia causata dal terremoto del dicembre 2020.

Come illustra questo lungo elenco, non ci sono limiti alla portata geografica del CEMS Rapid Mapping e al tipo di situazione di emergenza che può affrontare in modo efficiente.

Mappa del mondo con le attivazioni del servizio Rapid Mapping Copernicus
Panoramica delle attivazioni di Copernicus EMS Rapid Mapping nel 2021.

Resilienza

Il CEMS Rapid Mapping Team ha anche dimostrato la sua resilienza durante molteplici crisi globali. Ad esempio, al culmine della crisi degli incendi boschivi nel Mediterraneo dell’estate 2021, ha ricevuto 22 attivazioni nell’arco di 30 giorni, di cui 13 in contemporanea, rappresentando circa tre volte i numeri medi (tra 5 e 6 attivazioni in media al mese) che aveva gestito negli anni precedenti.

CEMS attivazioni nell'area del Mediterraneo
Attivazioni del Rapid Mapping CEMS nella regione del Mediterraneo tra il 16 luglio e l’11 agosto 2021.

Un servizio instancabile

Le attività di Rapid Mapping proseguono fino alla fine dell’emergenza.

All’indomani dell’uragano Matthew nel 2016, sono stati consegnati un totale di 133 prodotti di mappatura per valutare i danni ad Haiti. A seguito delle disastrose inondazioni del fiume Shannon in Irlanda, nel dicembre 2015, 107 prodotti cartografici sono stati consegnati alla Direzione nazionale irlandese per la gestione degli incendi e delle emergenze.

Per quanto riguarda il “making of”, la fase realizzativa nel back-end, va notato che i prodotti Rapid Mapping sono realizzati da un team di appaltatori industriali organizzati per lavorare 24 ore su 24, 7 giorni su 7, 365 giorni l’anno.

In effetti, le mappe venivano prodotte il 15 agosto 2021 (in particolare per la classificazione dei danni del terremoto di Haiti) o il giorno di Natale (all’indomani del Super Typhoon Rai che ha colpito le Filippine).

Copernicus Centro di coordinamento emergenze EU
I prodotti Copernicus Emergency Management Rapid Mapping sono diventati uno strumento chiave per i funzionari in servizio del Centro di coordinamento della risposta alle emergenze della Commissione europea.

I meriti riconosciuti

Grazie ai suoi prodotti di mappatura, tra settembre e dicembre 2021, il CEMS ha documentato l’evoluzione e l’entità della colata lavica emessa durante l’eruzione vulcanica alla Palma, nonché la distruzione delle infrastrutture edificate.

Nel corso dei tre mesi dell’eruzione, il team di mappatura rapida del CEMS ha fornito un record di 64 prodotti per la stessa area di interesse e 126 mappe per informare i primi soccorritori, il pubblico in generale, le istituzioni, i media e gli esperti e aiutare ad analizzare l’eruzione impatto sulle comunità e sull’economia della Palma.

Copernicus mappa eruzione di La Palma.
Visualizzazione dei dati che mostrano l’evoluzione del flusso lavico, prodotto dalla sovrapposizione dei dati vettoriali dei vari prodotti per il monitoraggio del grading del danno forniti dal Team del Rapid Mapping del CEMS.

Il 12 marzo 2022, il CEMS ha ricevuto dal Ministero dell’Interno spagnolo la Medaglia al merito della Protezione Civile, per il suo contributo significativo alla risposta alle emergenze durante la recente eruzione vulcanica sull’isola della Palma. Il CEMS ha fornito alle autorità spagnole informazioni geospaziali tempestive e accurate prima, durante e dopo l’eruzione.

Equilibrio di genere

Infine, va notato che il CEMS Rapid Mapping Team è un modello in termini di equilibrio di genere, con molte donne esperte e scienziate che lavorano nella DG JRC Program Management e nei gruppi di contraenti, guidati da Lucia Luzietti.

 

Informazioni per approfondimento:

(Fonte: Copernicus EU)

Leggi anche:

 

Imparare a comunicare con il corso gratuito: Ottimizza il tuo profilo personale su Linkedin

#SwitchUp vi invita a partecipare al #webinar gratuito ... giovedì 26 maggio 2022 dalle 18:00 alle 19:00

Per info e iscrizioni---> https://www.geosmartmagazine.it/2022/05/24/corso-linkedin-gratuito-ottimizza-il-tuo-profilo-personale/

#comunicazione #formazione

25 Maggio 2022 Webinar gratuito offerto da @Move_srl su : “Monitoring 101: an overview of smart Structural Health Monitoring” per il monitoraggio ... e diagnostica di strutture.

Iscrivetevi ---> https://www.geosmartmagazine.it/2022/05/13/soluzioni-per-monitoraggio-e-diagnostica-strutture/

#infrastructure #monitoraggio #webinar #sensorial

#Innovazione per le #energierinnovabili: ENEL Green Power cerca professionisti e partner

Per conoscere tutti i dettagli --> ... https://www.geosmartmagazine.it/2022/05/23/innovazione-energie-rinnovabili/

@enelgreenpower
#energierinnovabili #workopportunity

Illuminazione pubblica intelligente, l’ #efficienzaenergetica nelle #SmartCity

Per conoscere le #Innovazioni nel campo dell'illuminazione vi ... rimandiamo al nostro approfondimento--> https://www.geosmartmagazine.it/2022/05/17/illuminazione-pubblica-intelligente-efficienza-energetica-nelle-smart-city/

@GruppoEnercom

#Sicurezzasullestrade ed efficienza nei cantieri con #modelli3d e #GNSS per pavimentazioni stradali
Scopri l'approfondimento completo sul nostro ... Magazine--> https://www.geosmartmagazine.it/2022/05/19/sicurezza-strade-con-modelli-3d-e-gnss/

@topconitalia
#trasporti #cantieri

"Geo Innovation Woman Program" Geosmartcampus a sostegno delle imprenditrici ... http://www.geosmartmagazine.it/2022/05/19/nasce-geo-innovation-work-program-imprenditrici-innovative/

Partner @3040regen #ASSD, @Comonext_ @Esriitalia @riccagioia @Geoknowledge_F_ @GruppoEnercom @hukysrl @IncubatoreCamp @INNOVUPnet @murateideapark @SASitaly @UniCredit_PR

Smart Structural Health Monitoring, soluzioni per monitoraggio e diagnostica di strutture

Webinar:
Mercoledì 25 maggio 2022 alle ore 19:00

Per ... iscrivervi al webinar-> https://www.geosmartmagazine.it/2022/05/13/soluzioni-per-monitoraggio-e-diagnostica-strutture/

#structurehealth #monitoraggio #sensori

Global Startup Program, terza edizione della call del Ministero degli Esteri e ICE

Le più dinamiche startup italiane alla sfida dei mercati globali ... con il Global Startup Program.

https://www.geosmartmagazine.it/2022/05/19/global-startup-program-terza-edizione-della-call-del-ministero-degli-esteri-e-ice/

@ITAtradeagency
#startup #globalstartupprogram #innovazione

Fondazione Riccagioia Agri 5.0 al Festival del Giornalismo Alimentare @foodjournalfest
#AlmavivA, @Bayer, #IBFServizi Gruppo BF spa, @terraesapores , ... #Cerea, @Esriitalia , #Ersaf @RegLombardia , @geosmartcampus , #Farmdesign, @TIMnewsroom
https://www.geosmartmagazine.it/2022/05/17/fondazione-riccagioia-agri-al-festival-del-giornalismo-alimentare/

Vi segnalo il Corso by @GEOsmartcampus & ADR Consulting
"Project Management – Agile Framework"
info e iscrizioni:
... https://academy.geosmartcampus.it/corso-project-management-agile-framework/
#projectmanagement #scrum #agileframework #formazione #Manager #Processing #innovazione #DigitalTransformation

Guarda di più...
- Advertisment -spot_img

ULTIMI POST