HomeGeo-ITHovermap ST-X: il LiDAR SLAM per la mappatura ed il volo autonomo

Hovermap ST-X: il LiDAR SLAM per la mappatura ed il volo autonomo

Emesent, società australiana leader nel mondo delle applicazioni basate su tecnica SLAM, ha di recente ufficializzato l’uscita sul mercato del nuovo LiDAR Hovermap ST-X.

Uno strumento versatile, ideato per rilevare ambienti complessi in modo rapido e sicuro e produrre facilmente gemelli digitali 3D (Digital Twin).

Hovermap ST-X è un LiDAR robusto e compatto che Emesent ha progettato per resistere alle intemperie e mappare in modo rapido e sicuro, rendendolo ideale per l’uso in ambienti polverosi ed altamente complessi come miniere o aree sotterranee, industrie e piattaforme on-shore ed offshore, spazi confinati ed infrastrutture.

Il LiDAR SLAM più potente attualmente in commercio

L’elevato range operativo (fino a 300m), l’altissima accuratezza (+/- 10mm) e la possibilità di acquisire 1.92 milioni di punti al secondo in modalità triplo eco garantiscono ad Hovermap ST-X una versatilità ed accuratezza impareggiabili, senza sacrificare i punti di forza dei suoi predecessori, come il grado di protezione dalle intemperie IP65, il peso estremamente contenuto (1.6Kg) e le funzioni di volo assistito ed autonomo.

Hovermap ST-X, il LiDar SLAM di Emesent

Queste caratteristiche rendono Hovermap ST-X il LiDAR SLAM più potente attualmente in commercio. La maggior parte dei LiDAR Slam, infatti, riescono a produrre scansioni fino a 600.000 punti/sec e non consentono alla piattaforma ospitante di avere guida autonoma.

Che cosa è la tecnologia SLAM?

La localizzazione e mappatura simultanea (Simultaneous localization and mapping, SLAM) è il  problema computazionale della costruzione o dell’aggiornamento di una mappa di un ambiente sconosciuto, tenendo contemporaneamente traccia della posizione di un agente al suo interno.

Con questa tecnologia, che si rifà a complessi algoritmi, oggi, è possibile mappare e navigare contemporaneamente all’interno di un ambiente sconosciuto (aperto o chiuso) senza l’ausilio del GPS.

Hovermap sfrutta questi algoritmi per il calcolo ed il posizionamento nell’ambiente circostante e grazie al LiDAR montato su una testa rotante a 360° è in grado di ricostruire l’ambiente che lo circonda in modo geometricamente fedele.

I dati forniti dal LiDAR insieme a quelli della piattaforma inerziale (IMU) consentono oltre che di posizionarsi nell’ambiente, anche di trasmettere dati circa il posizionamento all’avionica, rendendo -di fatti- il drone ospitante autonomo.

Versatile e facile da utilizzare

Capace di rilevare sia in ambienti aperti che sotterranei o confinati, Hovermap ha costruito la sua reputazione -ormai conclamata a livello mondiale- grazie alla sua versalità, facilità di utilizzo e qualità dei dati.

LiDAR Hovermap ST-X scansioni portatili

La funzionalità plug and play di Hovermap consente agli utenti di staccarlo facilmente da un drone per eseguire scansioni portatili, montarlo su veicoli o su robot terrestri per acquisire un’intero asset facilmente. Durante la scansione è possibile visualizzare la nuvola di punti in tempo reale per assicurarsi di acquisire l’intera area di interesse.

Rileva i GCP per nuvole di punti georeferenziate

Hovermap include una funzione denominata Automated Ground Control che accelera il workflow automatizzando il riconoscimento dei ground control point georiferiti. Attraverso questa fun zione viene applicata una trasformazione non rigida che consente di rimuovere oltretutto la deriva SLAM per produrre risultati estremamente accurati.

Rilievo LiDAR Good Will Bridge

Volo autonomo ed oltre la linea visiva (BVLOS)

Normativamente conosciamo bene i limiti del volo autonomo, l’assenza dell’intervento umano, infatti, preclude l’impiego di tali sistemi nello spazio aereo nazionale (almeno per il momento). Il LiDAR prodotto da Emesent, tuttavia, abilita a scenari precedentemente impensabili consentendo al drone di navigare oltre la linea di vista visiva (BVLOS) ed oltre il raggio di comunicazione del pilota.

Rilievo ponte con drone

L’esclusivo punto di forza di Hovermap è la sua capacità di combinare la mappatura LiDAR con algoritmi SLAM 3D in tempo reale per consentire il volo autonomo dei droni e l’acquisizione di dati da nuvole di punti ad alta risoluzione in ambienti pericolosi, confinati, in cui non è possibile l’utilizzo del GPS e/o sconosciuti.

Con migliaia di ore di volo autonomo registrate dai clienti di tutto il mondo, è la soluzione di mappatura e autonomia LiDAR più collaudata per ambienti difficili in cui non è possibile utilizzare il GPS.

Rileva ed evita gli ostacoli per una navigazione sicura ed efficiente

La precisione offerta da Hovermap consente di rilevare le caratteristiche dell’ambiente circostante per individuare interferenze che possano causare incidenti durante il volo, come rami di alberi e fili di linee elettriche. Una volta identificata una potenziale minaccia, il LiDAR, devia in sicurezza il drone attorno al pericolo e consente al drone di continuare la missione.

Drone rilievo su territorio

Hovermap integra inoltre alcune funzioni intelligenti di failsafe come il ritorno a casa che riconosce la durata residua della batteria e riporta in sicurezza il drone, che atterra automaticamente per la ricarica.

Preordini e disponibilità

Hovermap ST-X è ora disponibile per il preordine tramite Dron-e (rivenditore ufficiale Emesent in Italia) e sarà consegnato durante il primo trimestre 2023.

(Fonte: Dron-e)

Leggi anche:

POST CORRELATI DA TAG

#gis #mappe #smartmobility
Importanza dati geografici per il #delivery: #bigdata permettono di migliorare la #logistica ma la carenza di ...aggiornamenti puntuali nei #comuni italiani compromette l'efficienza del Last Mile Delivery.
#geodata #opengeodata
https://lnkd.in/dHf4Sj4n

Per la prima volta in Italia il #MobileMapping Technology #MMT International Symposium, principale evento scientifico sulle tecnologie per il mobile ...mapping.
#mapping #posizionamento #positioning #SLAM #GIS #LiDAR #SAR #geomatica #survey
https://lnkd.in/dWEqYSBU

Are you an 🇪🇺 #softwaredeveloper, #hacker, #designer, #engineer, innovator or #startupper?

The #CASSINIHackathon 2023 is now open!
In the ...next 50 days you will meet experts, train on #EUspace technologies and create your solution!

Register now
🚀https://www.cassini.eu/hackathons/italy

Ecco l'esito della #call x selezionare le 2 location per 73 comuni da 19 regioni #jazzinn23 di @FAmpioraggio a breve pubblicheremo l'elenco completo...
@flavia_marzano @Borghi_Italia_N @areeinterne @comuni_anci @MontagnaUncem @ascuoladioc @OpenCoesione @ConilSud @regioni_it

Rivedi il Webinar "NFT non solo arte" https://youtu.be/x8YyxF2t0-E realizzato dalla nostra Blockchain Academy con Enzo La Rosa e Claudio Pacini
...@enzolarosafi e @ClaudioPacini1 #blockchain #NFT

Geosmartcampus la città dell'innovazione e del capitale umano, un #innovation #ecosystem basato sui valori dell'Open Innovation e Coolescence ...Innovation
#DigitalTransformation #smartsociety #smartcity #skills #innovation #Geoknowledge #GIS #technologysolutions #startups

Siamo in diretta per parlare di #NFT e #blockchain per usi business per le organizzazioni
⬇️CLICCA IL LINK⬇️
#formazioneprofessionale ...#formazioneaziendale #innovazionedigitale
https://www.youtube.com/live/_CtBd-USBcw?feature=share

#opengeodata
#opendata per #ambiente #emergenze e #rischi
L’obiettivo principale del progetto GO-PEG (Generation of cross border Pan European ...#geospatial Datasets and Services) è fornire l’accesso a una serie di Open Data tematici
@EpsilonItalia
https://www.geosmartmagazine.it/2023/01/23/open-data-metadati-per-ambiente-emergenze-disastri/

Guarda di più...
- Advertisment -spot_img

ULTIMI POST