spot_img
HomeGeo-ITEventi GeoGO-DEPTH: 3D geospatial open data per ambiente ed emergenze in standard INSPIRE

GO-DEPTH: 3D geospatial open data per ambiente ed emergenze in standard INSPIRE

Produrre 3D geospatial open data per ambiente ed emergenze armonizzati secondo lo standard INSPIRE è l’obiettivo dello use case “GO-DEPTH” del progetto GO-PEG.

GO-PEG (Generation Of cross border Pan European Geospatial datasets and services) è un progetto cofinanziato dal Programma Connecting Europe Facility (CEF) della Commissione Europea. Il suo principale obiettivo è fornire accesso a dataset open, tematici e armonizzati, relativi ad aree quali l’ambiente e la gestione delle emergenze.

I partner di progetto, tra cui Epsilon Italia, sono coinvolti nella realizzazione di use case, co-progettati e co-eseguiti in stretta collaborazione con gli stakeholder nel ruolo di data provider e/o data user. L’obiettivo di ciascun use case è di generare almeno un dataset classificabile come High Value Datasets secondo i criteri previsti dalla Open Data Directive, e cioè:

  • accesso e riutilizzo liberi
  • machine readability
  • accessibilità tramite API
  • disponibilità come ‘bulk download’, ove opportuno.

Tali High Value Datasets verranno resi disponibili attraverso l’European Data Portal.
Il prossimo 2 Dicembre si terrà il quarto workshop di progetto, nell’ambito del quale Epsilon Italia presenterà lo stato di avanzamento dello use case ‘GO-DEPTH’, gestito in stretta collaborazione con ISPRA, l’Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale. GO-DEPTH ha come obiettivo la produzione e condivisione di dati geologici di sottosuolo in 3D, armonizzati secondo il modello INSPIRE e condivisi attraverso l’encoding Geopackage (‘INSPIRE alternative encodings’) per aumentarne l’usabilità.

È possibile registrarsi al workshop nella pagina dedicata del sito web di progetto.

Apprendi di più sul progetto GO-PEG

L’obiettivo principale dell’azione proposta dal progetto GO-PEG è fornire accesso ad insiemi di open data tematici armonizzati e ai relativi metadati in settori quali l’ambiente, la gestione delle emergenze e delle catastrofi.

Il punto di partenza saranno i set di dati territoriali esistenti (e correlati) di INSPIRE (direttiva 2007/2/CE) e delle infrastrutture di dati territoriali esistenti negli Stati membri. Questi dataset sono pubblicati in geoportali nazionali o tematici e sono accessibili attraverso lo European Open Data Portal. I set di dati saranno armonizzati in termini di contenuto dei dati, livello di dettaglio, struttura dei dati, vocabolari e condizioni di licenza.

I risultati saranno resi disponibili attraverso lo European Open Data Portal e documentati attraverso i metadati negli appositi cataloghi raccolti.

L’azione di progetto si tradurrà in gruppi di set di dati all’interno dei temi menzionati e che copriranno i cinque paesi selezionati. Questi saranno resi accessibili dai servizi web per consentire agli utenti di scoprire, visualizzare e scaricare i dati.

Consorzio GO-PEG

GO-PEG collega i maggiori esperti sull’armonizzazione dei dati all’interno di un consorzio di PMI del settore ICT provenienti da Italia, Spagna, Germania e Danimarca, coordinate dalla Katholieke Universiteit Leuven, Belgio.

Finanziamento GO-PEG

GO-PEG è un progetto co-finanziato dal Connecting Europe Facility (CEF) della Commissione Europea nell’ambito dello strumento CEF Telecom nell’ambito dell’Azione n. 2018-EU-IA.

Programma ed interventi del workshop GO-DEPTH

The fourth workshop of GOPEG will be held online and according to the following agenda:

  • Welcome and Introduction to the Workshop (Thorsten Reitz – wetransform)
  • An update by JRC (Marco Minghini)
  • GO-DEPTH use-case:
    • the stakeholder perspective (Chiara D’Ambrogi – ISPRA)
    • harmonisation challenges and status quo (Stefania Morrone – Epsilon Italia)
    • subsurface information shared through INSPIRE extended data model and INSPIRE alternative encodings (Stefania Morrone – Epsilon Italia e Thorsten Reitz – wetransform)
      • GML versus GPKG
      • UML to geopackage mapping rules
    • LIVE Demo: data transformation with hale studio, shared semantics with Re3gistry instance, data sharing through OGC API (via GeoServer) (Stefania Morrone – Epsilon Italia)
  • FAIRPORT use-case (Claudia Schulte – wetransform)
  • Q&A session. Feel free to bring your questions! (Giacomo Martirano – Epsilon Italia)

(Fonte: Epsilon Italia)

Leggi anche:

#opendata #opengeodata #geodata lo stato dell’arte in #Italia #webinar @AgidGov @FormezPA
#digitale #innovazionedigitale #territorio #evento #PA ... #regioni #mappe #geospatial
https://lnkd.in/dX-Zhfgx

#Energia, #sostenibilità e #innovazione: al via la partnership tra @GruppoEnercom e Geosmartcampus

... https://www.geosmartmagazine.it/2022/01/17/energia-sostenibilita-e-innovazione-al-via-partnership-tra-gruppo-enercom-e-geosmartcampus/ via @geosmartcampus

#Decarbonizzazione: perchè le energie rinnovabili non bastano. I motivi sono tanti e li spiega l’ing. Di Santo.@dardisan, Managing Director at ... @FIRE_ita
#energia #ambiente
https://www.geosmartmagazine.it/2022/01/07/decarbonizzazione-perche-le-energie-rinnovabili-non-bastano/ via @geosmartcampus

#Monitoraggio #ambientale a basso costo e preciso, basato su #spettroscopia #NIR, #AI e #GIS
Lago è una soluzione realizzata e brevettata dalla ... startup innovativa LightScience all’interno del programma di accelerazione del Geosmartcampus
https://www.geosmartmagazine.it/2021/12/27/monitoraggio-ambientale-a-basso-costo-con-spettroscopia-nir-ai-e-gis/ @geosmartcampus

3D open data geologici per emergenze ed ambiente: video dal workshop GO-DEPTH (progetto #GO_PEG) ... https://www.geosmartmagazine.it/2022/01/03/3d-open-data-geologici-per-emergenze-ed-ambiente-video-go-depth/ via @geosmartcampus

Lo scorso 15 dicembre 2021 si è di fatto aperta la strada per la realizzazione della piattaforma nazionale #telemedicina che gestirà i servizi ... nazionali abilitanti per l’adozione nei territori.
#sanità #salute #innovazionedigitale #territorio
https://www.geosmartmagazine.it/2022/01/10/sanita-digitale-al-via-la-piattaforma-nazionale-di-telemedicina/

40 anni di terremoti in Italia: dalle mappe sismiche tradizionali alle dashboard in tempo reale, grazie alle centinaia di stazioni della Rete Sismica ... Nazionale (RSN) gestita dall’@INGVterremoti
#Terremoto #geofisica #vulcanologia #mappe
https://www.geosmartmagazine.it/2022/01/11/40-anni-di-terremoti-in-italia-dalle-mappe-sismiche-tradizionali-alle-dashboard-in-tempo-reale/ @geosmartcampus

Metodologie innovative per la tutela dei beni archeologici dai #rischinaturali
Articolo di Evelina Volpe e Luca Brocca (@CNR_IRPI)
#beniculturali ... #patrimonioculturale #cultura #archeologia #innovazione
https://www.geosmartmagazine.it/2022/01/07/metodologie-innovative-per-la-tutela-dei-beni-archeologici-dai-rischi-naturali/ @geosmartcampus

#formazione #innovazione #budget
Il budget: #corso metodologia e operatività, #imprenditori, top #management e #consulenti
#PMI #startup #innovative ... #imprese #spazio
13 e 14 gennaio 2022
https://lnkd.in/deuhBWxn

Osservazione della Terra e nuove professionalità: da @EO4GEOtalks la #skills strategy per guidare lo sviluppo di #competenze qualificate nel settore ... EO*GI.
#gis #geospatial #geodata #geo #earthobservation #geographicinformationsystems
https://www.geosmartmagazine.it/2022/01/03/osservazione-della-terra-e-nuove-professionalita-da-eo4geo/ @geosmartcampus

Guarda di più...
- Advertisment -spot_img

ULTIMI POST