HomeSmartCityRisparmio energetico e riqualificazione degli edifici con il BIM Data Driven Energy...

Risparmio energetico e riqualificazione degli edifici con il BIM Data Driven Energy Planner

Risparmio energetico e riqualificazione degli edifici con BIM Data-Driven Energy Planner.

Il BIM Data-Driven Energy Planner è un insieme di strumenti e procedure per censire gli immobili, conoscerne i consumi di energia, per analizzare lo stock edilizio, per definire le priorità di interventi, effettuare stime del fabbisogno energetico, monitorare i risultati degli interventi, rendere accessibili e consultabili i risultati a tutti gli interessati. È uno strumento preliminare e di supporto alla Diagnosi Energetica: non la sostituisce.

Scenario e riferimenti normativi per il risparmio energetico e la riqualificazione degli edifici

Il risparmio energetico, la riqualificazione energetica degli edifici, la riduzione delle emissioni inquinanti, sono temi di grandissima attualità, in Italia e in Europa.
Il 6 Luglio 2020 il Consiglio dei Ministri ha approvato, in esame definitivo, il decreto legislativo di attuazione della direttiva (UE) 2018/2002, estendendo l’obbligo del risparmio energetico al 2030. Il decreto prevede stanziamenti per interventi a sostegno dei piani di informazione e formazione per l’efficienza energetica.

Viene quindi confermata ed ampliata la normativa in vigore (D.lgs. 4 Luglio 2014 n.102 Art.5 e Art.8) che impone agli enti pubblici e aziende la realizzazione di piani di intervento per il miglioramento della prestazione energetica del proprio patrimonio edilizio.

Gli Attestati di Prestazione Energetica (APE) costituiscono un importante strumento per comprendere la prestazione energetica degli edifici e quali interventi sarebbe opportuno realizzare per migliorarne la performance. L’APE di qualità, obbligatoria per la ristrutturazione, vendita o anche solo per l’affitto di immobili, fornisce inoltre indicazioni preziose sul valore dell’immobile e consente agli investitori di selezionare gli interventi di riqualificazione energetica più profittevoli.

L’APE, su scala nazionale, attualmente è disponibile per circa il 10% degli immobili, e oltre il 60% del parco immobiliare italiano si trova nelle classi energetiche meno efficienti (F-G). (fonte: ENEA, rapporto annuale sulla Certificazione Energetica degli Edifici, 24/09/2020).

Per gli enti possessori di immobili su grande scala e disseminati in differenti aree geografiche il problema da affrontare è particolarmente complesso, perché incrocia problematiche di gestione e monitoraggio delle forniture (luce, gas, gasolio) con quelle di pianificazione (intervenire prima dove c’è una necessità maggiore), in funzione delle variazioni climatiche e stagionali.

Il BIM Data Driven Energy Planner per il risparmio energetico

La soluzione proposta – il BIM Data Driven Energy Planner – include un insieme di strumenti e procedure per censire gli immobili, per studiare lo stock edilizio e per definire le priorità di intervento, abilitando, se necessario, percorsi di analisi e pianificazione energetica a scala urbana.

Il sistema integra un gestore di progetti e dati BIM (Building Infomation Model), dedicato agli utenti che dovranno occuparsi della manutenzione e gestione di un immobile, di un impianto, una infrastruttura, o più in generale, di un’opera una volta che questa entra in esercizio.

Il BIM Data Driven Energy Planner, in sintesi, è un Sistema di Supporto alle Decisioni per classificare gli immobili in base ai consumi di energia, utilizzando i data set forniti dagli enti preposti come open data e le informazioni geografiche utili alla geolocalizzazione in base alla zona climatica, potendo produrre le mappe dei fabbisogni termici, e arrivare a produrre un attestato energetico dell’immobile.

L’attestato, ottenuto tramite elaborazioni software NON sostituisce un APE: serve ad avere una valutazione omogenea a livello di stock immobiliare.
La soluzione permette di controllare e ottimizzare i consumi di energia, con risparmi sulla spesa e riduzione delle immissioni nell’atmosfera: permette di ottenere una attestazione energetica per tutti gli immobili analizzati, risparmiando sui costi per i Certificati di prestazione energetica; inoltre l’ente può ottenere i Titoli di Efficienza Energetica (TEE), e/o di usufruire degli ammortamenti e sgravi previsti dalla legge.

Il BIM Data Driven Energy Planner è un insieme di strumenti e procedure per:

  • censire gli immobili,
  • analizzare lo stock edilizio,
  • definire le priorità di interventi,
  • effettuare stime del fabbisogno energetico,
  • monitorare i risultati degli interventi,
  • rendere accessibili e consultabili i risultati a tutti gli interessati.

È uno strumento preliminare e di supporto alla Diagnosi Energetica: non la sostituisce. Si compone di:

  • Il Geo-Data Hub, che è il cuore del Sistema Data-Driven Energy Planner: si tratta di un aggregatore di informazioni certificate, cioè originate da atti istituzionali e documenti ufficiali, dotate di riferimenti territoriali (indirizzi e identificativi catastali) e corredate dal relativo set di metadati. Il Geo-DataHub si basa sulla tecnologia ArcGIS di ESRI.
  • Un sistema web di gestione, importazione, consultazione e controllo delle informazioni da fonti eterogenee, che ne permette la corretta catalogazione ed integrazione con quelle rilevate. Questa componente include il BIM INFORMATION HUB, che consente una gestione avanzata e centralizzata delle informazioni contenute nei file di progetto BIM, recepiti mediante il formato IFC.
  • La componente data analytics, per le analisi complesse, l’assistenza per la realizzazione degli interventi energetici e le valutazioni di scenari alternativi. La componente data analytics si basa su SAS Analytics Engine.
  • Il GeoPortale web, che fornisce servizi di visualizzazione secondo standard internazionali e servizi di download dei dati. Il GeoPortale si basa su ESRI GeoPortal Server.

Il BIM INFORMATION HUB è lo strumento che consente la gestione centralizzata di progetti BIM, la consultazione del database, l’estrazione e report delle componenti, accedendo al repository dei progetti BIM dell’azienda. È uno strumento pensato e progettato per le fasi successive alla progettazione e costruzione dell’opera, da utilizzare quindi quando l’opera entra in esercizio. In quel momento il proprietario o gestore dell’opera riceve una quantità di dati BIM strutturati, che costituiscono un vero patrimonio e devono essere utilizzati per gestire l’intero ciclo di vita dell’opera, dall’avvio, alla manutenzione fino alla sua dismissione.

In effetti il BIM contiene tutte le informazioni relative ad un edificio, dalla fase di progettazione in 3D, fino all’implementazione dei parametri di tempo (4D), costo (5D)e gestione (6D): è in sostanza un database che si arricchisce giorno dopo giorno delle informazioni che ciascuno decide di apportare. Attraverso il BIM si gestisce anche l’elemento energetico, utilizzando i parametri costruttivi dell’edificio, quelli relativi al contesto, quali l’irraggiamento, l’esposizione, e gli altri fattori che influenzano il bilancio energetico: Il modello BIM fornisce una accurata caratterizzazione dell’involucro edilizio in termini di geometria e proprietà termiche, dati essenziali per effettuare simulazioni in ambito energetico.

BIM Information Hub è uno strumento facile da usare ed intuitivo, pensato per tutti quelli che necessitano di consultare il database BIM senza dover essere per forza ingegneri progettisti.

Tramite questo framework si ottiene una interfaccia unica, potendo quindi disporre di un quadro completo dei componenti e degli asset tecnologici presenti all’interno di un edificio o di un impianto.
È integrato con una piattaforma di gestione geografica dei dati (ArcGIS di ESRI), in modo che l’immobile, l’impianto, l’infrastruttura siano collocati nella loro corretta posizione spaziale. È quindi possibile consultare i dati anche per geoquery: i dati estratti possono essere rappresentati nell’ambiente geografico, per procedere ad analisi geospaziali, analisi tematiche e rappresentazioni 3D.

Il BIM Data Driven Energy Planner è una soluzione realizzata da Gruppo I.S.C. ed accelerata da Geosmartcampus.

Webinar di presentazione – 7 marzo 2022 ore 14.30

Il BIM Data-Driven Energy Planner: la soluzione per il risparmio energetico e riqualificazione degli edifici sarà presentata in un webinar il 7 marzo ore 14.30.
 
Parteciperanno al webinar come relatori:
La partecipazione è gratuita.
Per partecipare iscriviti alla “Smart Land & City” Academy. Riceverai il link per collegarti.

 

(Fonte: Gruppo I.S.C.)

Leggi anche:

📌 Sono lieto di condividere il servizio sulla rete televisiva nazionale di #TGCOM24 #Mediaset circa lo speciale dello Young Innovators Business ...Forum a Palazzo Mezzanotte
🚀 Uno straordinario successo con le istituzioni e gli attori su #innovazione #digitale
@lucarallo @androm

Mon #interview sur les enjeux de la #diplomatie #digitale et le role majeur du #MAE Maroc Diplomatie 🇲🇦 pour assurer la #souverainetenumerique ...et réussir la #digitalisation du #maroc https://www.youtube.com/watch?v=gl7of3VU-_E

Le professioni del futuro: su Internet è boom di digital marketer
...https://www.toptrade.it/featured/le-professioni-del-futuro-su-internet-e-boom-di-digital-marketer/
#professioni #internet #digitalmarketer #online #interconnessione #web #digitale #risorse #professioni #digitalizzazione #dati #connessione #retefissa #retemobile #clienti

"Academy Link", le lieu d'apprentissage et de partage pour engager toutes les équipes dans l'amélioration continue. Yann Baudot présente cette ...démarche de transformation #digitale basée sur les capacités de créativité et d'innovation de chacun. https://livesocial.seismic.com/tNmAgW

#crisi #USA 360 #giornali locali chiusi da fine 2019 a maggio 2022. In media ne chiudono 2 per settimana! 2.500 chiusi dal 2005. Un quinto di ...#americani vive o rischia di vivere in un "deserto di #news". Il futuro? #nonprofit & hybrid business models? #digitale? @LocalNewsIni

Northwestern Medill @MedillSchool

Medill is focused on analyzing the health of local newspapers and digital outlets to build solutions to preserve local journalism. More than 360 ...newspapers closed between late 2019 and the end of May 2022, according to Medill’s @LocalNewsIni. Read more: http://spr.ly/6019zYYT3

lewebetlatortue: Bonjour à tous,
Le prochain #stream sur la veille #digitale & #informatique aura lieu vendredi 1er juillet à 12h00.
📋 Au ...programme :
➡️ 7 applis de corrections de fautes
➡️ Le #RGPD - L'Etat protège-t-il vraiment nos données ?
A dema…

#Farmacie, il #digitale come canale per avvicinarsi agli #utenti ...https://www.larampa.it/2022/06/farmacie-il-digitale-come-canale-per-avvicinarsi-agli-utenti/

‼️ 10 anni di #innovazionedigitale a #MFR2022 @MakerFaireRome
⌛️Call for Makers aperta fino all'11 luglio 2022
...https://www.mo.camcom.it/promozione/punto-impresa-digitale/news/maker-faire-levento-dellinnovazione-digitale
#innovazione #digitale #PuntoImpresaDigitale

“Uno, nessuno…#ecosistema!”: così si intitola il nuovo rapporto dell’Osservatorio Innovazione Digitale nelle PMI del @polimi sullo stato di ...#maturità #digitale delle piccole e medie aziende italiane, comprese quelle "grandi” e le #filiere.

Guarda di più...
- Advertisment -spot_img

ULTIMI POST